Google+

L’ Invincibile Guerriera Amazzone, tra Mito e Realtà

Lascia un commento

27 ottobre 2012 di Girl Power free-magazine

L’ INVINCIBILE GUERRIERA AMAZZONE, TRA MITO E REALTA’

 

“…guerriera ardita, che succinta, e ristretta in fregio d’oro
l’adusta mamma, ardente e furiosa
tra mille e mille, ancor che donna e vergine,”

Publio Virgilio Marone, Eneide, libro I.810-814 [orig. lat.: 491-493].

2017 come diventare una ragazza di successo, 2017 tumblr girl ragazze trendy trucchi e consigli per essere sexy, 2017 donne oltre 40 anni tenersi in forma con la palestra, 2017 ragazze adolescenti trucchi e consigli per essere più beelle e sexy

Vivevano di guerra e di caccia in un vasto territorio dell’Asia Minore che si estendeva fino all’attuale Russia meridionale, Nord Africa e Libia. Erano, secondo numerose testimonianze, possenti e temibili guerriere, definite “forti come uomini”

Le Amazzoni venivano tradizionalmente governate da due regine, una della pace, per la politica interna ed una della guerra, per la politica estera.

Fra le regine più conosciute: Mirina, Ippolita e Pentesilea. Ogni primavera era loro uso, secondo Strabone, fare visita al popolo vicino per l’accoppiamento con i giovani maschi. Tali accoppiamenti avvenivano nell’oscurità affinché nessuno dei due amanti potesse riconoscere l’altro. Secondo Plutarco, la stagione degli amori durava due mesi ogni anno, fra riti dionisiaci, e poi le Amazzoni facevano ritorno ai loro territori. La sorte della prole dipendeva dal sesso: i maschi venivano mandati nel luogo d’origine dei padri ed ogni uomo allevava un bambino senza sapere se fosse o meno suo figlio. Le femmine, invece, rimanevano con le madri, venivano educate secondo i loro costumi ed istruite nell’arte della caccia e della guerra. Le loro armi principali erano l’arco, l’ascia bipenne e un piccolo scudo a forma di mezzaluna chiamato Pelta. Prima della battaglia suonavano il Sistro, strumento dal suono limpido e cristallino, per ingraziarsi gli dei.

Il combattimento a cavallo era la loro specialità e con il cavallo mantenevano uno stretto rapporto di affiatamento totale, che le rendeva perfette centaure. Cavalcavano stalloni nel periodo in cui i Greci usavano ancora i pony. Normalmente le Amazzoni veneravano la Dea Madre, che può essere identificata con Cerere e Artemide; in talune occasioni cerimoniali veneravano Venere guerriera. Usavano fasciarsi strettamente un seno per avere maggiore mira con l’arco. Infondata sembra invece la diceria che si amputassero o bruciassero un seno: tutta l’iconografia le raffigura con due fiorenti seni.

Le femmine ricevevano una istruzione militare e diventavano adulte dopo aver vinto tre rivali.

Durante il 1800, alcuni studiosi credettero che questo mito si riferisse ad uno

stadio realmente esistito della società umana, in cui era presente il matriarcato. Oggi si pensa invece che il mito stia tornando. Tuttavia i Greci dell’ età classica credettero realmente alla leggenda delle Amazzoni, che essi stessi rappresentarono in numerose opere d’ arte. Nelle loro raffigurazioni , esse spiccano soprattutto per il bizzarro e vistoso

abbigliamento indossato. Esisteva anche una leggenda secondo la quale le Amazzoni avevano cercato di conquistare l’ Acropoli di Atene per recuperare la loro regina Antiope, rapita da Teseo, re della città.

Nella memoria dei Greci era presente quindi un leggendario attacco da parte di Orientali. La leggenda tornò attuale quando Atene venne assediata senza successo dai Persiani di Serse. Lo scontro tra Ateniesi e Amazzoni divenne soggetto di numerose evocazioni con testi ed immagini. In particolare sono famosi due dipinti , conservati nell’ agorà della città e nel Santuario di Teseo. L’ opera più importante è però lo scudo della statua di Atena nel Partenone, opera di Fidia, nel quale al centro è rappresentato l’ assedio dell’ Acropoli e la resistenza degli Ateniesi. Intorno alla cerchia di mura, Ateniesi e Amazzoni combattono.

Le Amazzoni erano considerate nemiche dei Greci, poiché, in una società maschilista come quella greca, l’esistenza di donne guerriere non era neanche concepibile e quindi esse venivano considerate con disprezzo e rappresentate come la barbarie che si contrapponeva all’ordine della civiltà ellenica. Le Amazzoni ricorrono frequentemente nella letteratura classica greca. Sono descritte da Erodoto, Strabone, Diodoro Siculo, e sono menzionate due volte sia da Omero nell’Iliade, sia da Eschilo nel “Prometeo Incatenato” e nelle “Eumenidi.”Più tardi Aristofane (5 sec. A.C. ), nella “Lisistrata”, mette in scena una commedia comica e provocatoria in cui le donne ateniesi, capeggiate da Lisistrata.

2017 come diventare una ragazza di successo, 2017 tumblr girl ragazze trendy trucchi e consigli per essere sexy, 2017 donne oltre 40 anni tenersi in forma con la palestra, 2017 tumblr girl ragazze trendy dal fisico perfetto trucco favolosoIl mito delle Amazzoni rimase radicato anche nella cultura occidentale, proponendo una figura di donna dedita al culto della forza e del combattimento. Amazzoni compaiono nelle Eneide, nell’ Orlando Furioso, nell’ Orlando Innamorato, nella Gerusalemme Liberata.

Nel 1540, Francisco Orellana, conquistatore spagnolo, durante una spedizione militare, si trovò ad esplorare per primo il corso di un grande fiume. Durante tutto il viaggio, ebbe ospitalità da parte degli indigeni. Ma più a valle, presso il villaggio di Coniapayara, fu assalito da un gruppo di donne bellicose. Tanto bastò perchè l’ intero fiume prendesse il nome di Rio delle Amazzoni.

Le Amazzoni del Sud America

Nel XVI secolo i primi esploratori spagnoli dell’America meridionale guidati da Francisco de Orellana riferirono di avere incontrato delle donne guerriere che li bersagliarono con frecce e dardi di cerbottana dalle rive del fiume Marañón, che essi chiamarono “fiume delle Amazzoni”. Nel 1557, al ritorno da un viaggio in Brasile, l’esploratore André Thevet nel saggio Les singularitez de la France antarctique riprese il tema delle donne guerriere incontrate dagli Spagnoli. Le Amazzoni del Sudamerica furono a volte rappresentate con la pelle bianca. Secondo Trevet, esse trattavano crudelmente i prigionieri che catturavano: li appendevano per una gamba al ramo di un albero, li uccidevano trafiggendoli con le frecce e bruciavano i loro corpi. Trevet affermò che ai tre tipi di Amazzoni descritti nell’antichità (Amazzoni di Scizia, d’Asia e di Libia) si venivano ad aggiungere le Amazzoni d’America: in tal modo, ciascun continente aveva le sue Amazzoni.

Le Amazzoni del Mahoney

È storicamente accertata l’esistenza di donne guerriere in Africa nel regno del Dahomey tra il XVIII e il XIX secolo. Inizialmente ebbero compiti di guardia al palazzo reale, poi, sotto il re Agadja, cominciarono ad essere usate nei combattimenti. In seguito la loro importanza crebbe fino al punto che arrivarono a costituire un terzo dell’esercito. Le Amazzoni del Dahomey erano alte e fisicamente forti. Indossavano una tunica e un paio di pantaloni all’altezza del ginocchio ed avevano varie armi, tra cui spade corte, pugnali, asce, archi e lance; nell’Ottocento aggiunsero al loro armamento anche i fucili. Oltre a partecipare ai combattimenti, svolgevano anche compiti di boia, effettuando le esecuzioni capitali dei prigionieri mediante la decapitazione. Grazie ai racconti di alcuni esploratori, la fama di queste donne guerriere arrivò in Europa e si parlò di loro anche in alcuni romanzi, tra cui Robur il conquistatore di Jules Verne e La Costa d’Avorio di Emilio Salgari. La conquista del Dahomey da parte della Francia avvenuta nel 1882 mise fine all’esistenza di queste amazzoni africane.

Le amazzoni del Dahomey, mantenutosi in vita fino al XIX° secolo, milizia femminile agli ordini diretti del sovrano.

 

LE AMAZZONI MODERNE

Quello delle Amazzoni si è rivelato un mito persistente e vitale che popola ancora oggi il nostro immaginario collettivo e costituisce un tratto della2017 ragazze come difendersi dai bulli bullismo stupro e stupratori 2017 ragazze come difendersi dal bullismo in classe e violenze di gruppo 2017 ragazze come difendersi dal bullismo cyberbullismo mobbing e violenze di gruppo 2017 ragazze come difendersi, ragazze adolescenti trendy 2017 nostra identità culturale e della nostra tradizione classica pre-cristiana, attraversando tutte le epoche, dal Medioevo al Romanticismo sino ai nostri giorni. Flessibile nella capacità di inviare segnali congruenti con l’evoluzione delle nostre strutture di pensiero, l’archetipo della donna guerriera si adatta a rimaneggiamen ti moderni, più o meno abili o furbi, ed entra nel mondo del cinema, dei fumetti, della pubblicità, nella vita quotidiana. Artisti e comunicatori ne hanno aggiornato la fisionomia e le funzioni, riscuotendo grande successo di pubblico, di grandi e piccoli, di uomini e donne che, vagheggiando “wonder-woman”, testimoniano la vitalità dell’archetipo in cui autonomia, forza ed abilità femminile si intrecciano ad un orgoglioso, consapevole fascino sensuale e muscolare del mito della donna guerriera.

 

Tutte le Donne nascono Principesse poi la vita….le addestra Guerriere.

 

2017 come diventare una ragazza di successo, 2017 tumblr girl ragazze trendy trucchi e consigli per essere più sexy 2017 tumblr girl ragazze trendy trucchi e consigli per essere perfette 2017 ragazze adolescenti trucchi e consigli per essere più belle e sexy 2017 tumblr girl ragazze trendy dal fisico perfetto trucco favoloso

 

Cosa significa essere un Amazzone oggi

Oggi, nel linguaggio moderno, essere una Amazzone significa essere una donna combattiva e un po’ virile, muscolosa, dedita al combattimento. In campo sociale, il mito ha acquistato importanza a partire dagli anni ’70, quando ha iniziato a prendere peso il dibattito sui diritti della donna.

Alle Amazzoni si è fatto riferimento sia in senso positivo, per recuperare l’ autonomia e l’ indipendenza della donna.

2017 fashion moda tendenze donna, donne oltre 40 anni mantenersi in forma con la palestra 2017, donne come diventare piu belle a 40 anni, donne come essere affascinanti a 40 anni, donne essere sexy a 40 anni, donne 45 anni e un fisico da 30enne

Bodybuilder di 55 anni – Spagna

Le Amazzoni moderne si scolpiscono corpi d’acciaio in palestra sollevando pesi incredibili costruendo muscoli potentissimi per una donna, forgiate nel dolore, sudore e sacrifici sovrumani rendono queste donne incredibilmente affascinanti anche se potenzialmente sono delle reali guerriere. A loro dedichiamo questa galleria di queste stupende, invincibili, potentissime guerriere Amazzoni del 21esimo secolo.

 

2017 tumblr girl ragazze trendy trucchi e consigli per essere perfette, 2017 tumblr girl ragazze trendy trucchi e consigli per essere sexy, 2017 come diventare una ragazza di successo

Moda Fashion 2018 Consigli di Stile per Ragazze di Successo, Ragazze Fashion Adolescenti, Ragazze come difendersi dai Bulli Bullismo Stupro Stupratori Aggressioni a Scuola, Le Ragazze Più Trendy, Ragazza Tumblr Palestrata

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Google Translate

Top G-Power Articoli

Member of The Internet Defense League

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: